L’ISTRUZIONE CREA LA PACE

Crediamo che con una penna e un foglio di carta si possa costruire la pace.
Grazie all’accesso un’istruzione adeguata, saranno i bambini e le bambine a guidarci in un mondo migliore.


COSA FACCIAMO

In un mondo in cui a oltre 120 milioni di bambini e bambine è negato il diritto all'istruzione e in un Paese, l’Italia, in cui 1,2 milioni di minori vivono in condizione di povertà assoluta, spesso sinonimo di povertà educativa, lavoriamo per offrire gratuitamente ai più giovani progetti educativi, un’istruzione regolare e un punto di riferimento su cui contare.
Così non solo possiamo migliorare le loro prospettive di vita, ma contribuiamo a far sì che domani nelle società civili prevalgano pace, equità e giustizia.

Perché bambine e bambini sono il futuro.

Con i nostri progetti educativi vogliamo inoltre costruire ponti di collegamento tra le diverse realtà in diversi luoghi del mondo. Per questo ci impegnamo a promuovere l’Educazione alla Cittadinanza Globale, per aumentare la consapevolezza legata alla responsabilità sociale, e sosteniamo il coinvolgimento attivo di studenti e studentesse in Italia e in Europa.

HaitiHonduras
NamibiaItalia


 

COSA PUOI FARE TU

La tua generosità e il tuo aiuto concreto contribuiscono a garantire l'accesso gratuito all'istruzione e un futuro migliore.
Scegli tra le diverse modalità di donazione o prendi parte alle nostre attività e scendi in campo insieme a noi!
donaattivati



NEWS ED EVENTI

Storie di amicizia e di coraggio da Haiti e Honduras

“L’amicizia non ha confini. Perché gli amici non ti chiedono prima i documenti per diventare tuoi amici o per essere il tuo ragazzo o la tua ragazza. Gli amici possono essere chiunque, e tu puoi offrire loro quel sentimento senza volere nulla in cambio. Solo un’amicizia sincera.”

Racconti di amicizie forti, vicine e lontane, e storie di coraggio quotidiano: di questo parlano i testi vincitori del Concorso Internazionale di Scrittura 2021 indetto da PEN PAPER PEACE e dalla Fondazione Eckenroth.

I testi sono stati scritti da ragazzi e ragazze provenienti da Haiti e Honduras. Ve li presentiamo nella traduzione italiana, letti dalle attrici e dagli attori Valentina Bellè, Silvia D'Amico, Davide Iacopini, Luca Marinelli, Elena Radonicich e Filippo Scicchitano.